Cane ferito

Di Paola Volpe @Istruttorecinofilo_paola_volpe

Come curare un cane ferito con rimedi naturali se il nostro cane ha una ferita profonda, aperta o infetta?
Se non fosse possibile portarlo da veterinario, potremmo affidarci a dei rimedi casalinghi come primo soccorso.
Lo zucchero, il miele o l ‘aloe favoriscono la cicatrizzazione delle ferite.

IL VIDEO https://youtube.com/shorts/mKKBfuzGqxw?feature=share

La prima cosa da fare è identificare il tipo di ferita. Ad esempio: Tagli, Unghie danneggiate, Morsi di altri cani, Graffi dei gatti, Ustioni.

Una volta riconosciuto il tipo di ferita, si deve:

1.  Pulire la ferita con acqua tiepida o soluzione fisiologica. Se ci sono corpi estranei rimuovili.

2.  Disinfettare con acqua ossigenata, non utilizzare mai l’alcool.

3.  Lasciare la ferita rimanga esposta un po’ all’aria.

4.  Coprire la ferita con una garza senza fare troppa pressione.

5.  Portare il cane dal veterinario se la ferita è molto grave.

Cane ferito

In caso di ferite più superficiali, possiamo utilizzare:

Lo zucchero è uno di quei prodotti naturali più utilizzati per riparare le lesioni.
Aiuta l’espulsione del tessuto morto e allo stesso modo rafforza la rigenerazione cellulare. 
Aiuta ad asciugare le ferite assorbendo l’eccesso di umidità. Diminuisce l’entità degli edemi o blocca la loro apparizione. E’ un battericida e antisettico, cioè previene lo sviluppo di infezioni.

Cane ferito

Se la ferita del cane è superficiale, poco profonda o lieve, si può applicare direttamente lo zucchero granulato o in polvere, prima disinfettando poi coprendola interamente con lo zucchero. Coprire la ferita con una garza/benda senza rimuovere lo zucchero. Lasciamo il rimedio qualche ora senza superare le 12 ore. Per cambiare la garza ripetiamo i passi precedenti.

Cane ferito

Si puo anche preparare un impacco di zucchero
Riscaldare 100 ml di acqua, quando l’acqua comincia a bollire, spegnere il fuoco. Aggiungere 250 grammi di zucchero e mescolare per far sciogliere. Lasciamo raffreddare e applichiamo sulla ferita dopo averla pulita e disinfettata.
Bendiamo la ferita con il rimedio e cambiamo la benda ogni 10-12 ore. Se avanza un po’ di impacco, possiamo metterlo in un vasetto con chiusura ermetica. Non si dovrà conservare per più di un giorno.

 
Miele per curare le ferite del cane

Come per lo zucchero, anche il miele è un cicatrizzante naturale. Il miele si può utilizzare per cicatrizzare le ferite dei cani di tipo più o meno lieve, infette, ustioni, ulcere e lesioni più profonde l’importante è che non siano grandi.
Per utilizzare il miele come cicatrizzante, segui i seguenti passi:

• Pulire e disinfettare la ferita.

  • Applicare uno strato di miele.

Coprire la lesione con una garza/benda facendo un po’ di pressione affinché il rimedio faccia effetto: è importante per evitare che il cane si gratti la ferita.

Lascia agire per ¾ ore poi cambiare la benda, rimuovendola e permettendo alla ferita di rimanere esposta all’aria. Ripeti tutti i passi precedenti quando necessario.

In base al tipo di ferita, la benda sarà cambiata una volta al giorno o dopo qualche ora. Il miele farà effetto in pochi giorni o in qualche settimana in base alla gravità della ferita.

L’aloe vera è una tra le piante più utilizzate dalla medicina per creare farmaci e rimedi naturali per scopi terapeutici. Per applicare questo rimedio naturale:

Tagliare una foglia della pianta, quelle più vicine alla terra sono le più vecchie e più ricche di proprietà. Eseguire un taglio longitudinale per aprire la foglia e poter estrarre la polpa. Se la polpa è densa, mescolarla con poca acqua.

Pulire e disinfettare la ferita. Applicare il gel di aloe e coprire la ferita. Mettere una garza/benda. Cambiare la benda e lascia la ferita respirare, prima di ripetere nuovamente tutti i passi.

Crema alla calendula per cicatrizzare le ferite del cane.

Paola.volpe.istruttore.cinofilo.csen

You Might Also Like